Crea sito

Genova e la sua sfida a Smart City

Comment

LE CITTA' INTELLIGENTI

Ripercorrendo le iniziative delle città italiane che si stanno attivando per diventare delle città intelligenti, non possiamo non parlare della grande trasformazione della città di Genova.Ovviamente l’obiettivo primario è quello di migliorare la qualità della vita di ogni cittadino, ma il Comune di Genova vuole farlo incentrandosi su tre principali punti: diffusione delle reti, innovazione tecnologica e sviluppo economico sostenibile.
gscDifatti, l’amministrazione comunale, si sta muovendo in maniera decisa e determinata a raggiungere gli obiettivi prefissati e condivisi dall’assessore al Progetto Smart City, Emanuele Piazza. Genova sta diventando e vuole diventare un punto di riferimento, non solo per le sue bellezze, ma anche per essere un esempio eccellente di smart city italiana. Ora il Progetto Smart City della città, si sta muovendo prevalentemente su quattro filoni. Il primo è rivolto agli edifici efficienti. Questi ultimi saranno integrati di una rete elettrica ove si possono raggiungere dei livelli di isolamento e di integrazione di impianti da fonte rinnovabile. Il secondo filone è dedito alla mobilità sostenibile. Come ben sappiamo il tema dei trasporti pubblici è sempre principio di polemiche in ogni città, ma ai cittadini genovesi,si vuole garantire un sistema di trasporto pubblico di qualità e al contempo economico. Come? Con una costante comunicazione mirata al singolo cittadino informandolo sulla situazione del traffico, ma anche con la favorevole introduzione di mezzi di trasporto ad emissioni zero. Terzo filone è l’energia. L’idea è di avere una produzione energetica proveniente da un combinazione diversificata, cercando cosi di avere uno sviluppo di reti energetiche.
53164-1Ultimo filone si rivolge all’intero porto che risiede a Genova. Il porto di questa città è senza dubbio la caratteristica principale della city, per questo motivo le iniziative smart che si vogliono intraprendere sul golfo sono molteplici. Innanzitutto, si vuole ridurre in maniera radicale la permanenza delle navi in porto, questo per migliorare la qualità dell’aria. Un altro possibile progetto è l’elettrificazione delle banchine, lo sviluppo della mobilità elettrica portuale e l’automazione dei servizi portuali. Per applicare e mettere in atto iniziative brillanti come queste, Genova ha ideato un “tavolo di finanziamenti” proprio per studiare insieme alle banche, alle imprese e alle diverse istituzioni la possibilità di attuare dei possibili finanziamenti per completare le diverse proposte. Questa è la sfida che ha accettato di prendere in considerazione la città di Genova. Questa è la strada giusta per rendere una delle città italiane una smart city d’eccellenza, un esempio di città intelligente con diversi obiettivi da raggiungere, che vuole raggiungere, per migliorare la città, la vita dei cittadini e l’ambiente circostante.

Fonte:  http://www.genovasmartcity.it/index.php/it

Luisa Ferrara  Twitter_logo_blue

 

Please follow and like us:
0
Translate »