Crea sito

La tecnologia Led dalla parte del risparmio energetico

Comment

LE CITTA' INTELLIGENTI

Tra le caratteristiche che contraddistinguono una Smart City vi è sicuramente una migliore gestione dell’illuminazione pubblica. Il tema è al centro di numerosi dibattiti all’interno delle P.A poiché, l’utilizzo della tecnologia Led per l’illuminazione delle nostre città pare sia in grado di apportare numerosi benefici sia da un punto di vista ambientale che economico.In un periodo di crisi come questo riuscire ad ottenere un risparmio dell’85% è un traguardo allettante e da non sottovalutare per il nostro Paese. Facendo un confronto con i tradizionali metodi di illumanizione della rete, il Led richiede minimi interventi di manuntenzione poiché il tasso di guasti è dell’1% ogni 6.000 ore di utilizzo con una durata dei Led che va dalle 50.000 alle 100.000 ore, inoltre il risparmio energetico che si ottiene consente di ammortizzare velocemente l’investimento. Oltre che a fornire una soluzione economica, la tecnologia Led ha avuto un impatto positivo sulla popolazione, infatti ne viene apprezzata sia la qualità della luce che le condizioni di sicurezza che garantisce. Grazie alla funzione di “remote control” è possibile poter gestire a distanza l’accensione e lo spegnimento della luce nelle zone prescelte con una maggiore attenzione alle aree in cui il tasso di criminalità è più alto.

led_philips_polonia_0

Per tutte queste ragioni sono molti i comuni italiani che hanno deciso di intraprendere questo percorso innovativo, tra questi troviamo il Comune di Firenze, Roma,Catania e Torino. Proprio a Torino a febbraio del 2015 è stato presentato il progetto “Torino Led”, sviluppato in partnership con Iren Servizi e Innovazione, che nell’arco di un biennio prevede la sostituzione del 55% delle lampade tradizionali con quelle a Led. L’iniziativa è stata promossa anche tramite il profilo twitter della Città di Torino e di Torino Smart City attraverso l’hashtag #TorinoLed utilizzato per dare testimonianza del recente cambiamento tramite foto e commenti.

Tra le idee del Comune di Torino vi è anche quella di introdurre l’energy management di edifici comunali e scolastici per riuscire a ridurre del 70% la domanda energetica, ma in futuro si spera di poter arrivare ad una implementazione del sistema di sicurezza e monitoraggio ambientale, al controllo wi-fi dei flussi veicolari e ad un’ informativa dinamica dei cittadini fornendo cosi nuova offerta nel mercato del lavoro.

Sostenendo la causa del risparmio energetico la città è ormai giunta all’undicesima edizione del “M’illumino di meno” che, per celebrare l’uso intelligente dell’energia, invita le P.A e i cittadini allo spegnimento dell’illuminazione nelle piazze,vetrine,monumenti,uffici e abitazioni.

Non tutti sembrano essersi convinti dell’efficienza della tecnologia Led, alcuni dei dibattiti del “Lighting Innovation” tenutesi al Politecnico di Milano hanno fatto emergere problematiche riguardanti questo nuovo tipo di iluminazione. Rispetto ai metodi tradizionali, la tecnologia Led è ancora priva di norme che ne regolino il mercato e la gestione, si pensa inoltre che il risparmio economico da essa derivante vada a discapito della qualità della luce e che molte delle nostre strade non siano conformi ad ospitare la nuova tecnologia rendendo la luce inadatta e fastidiosa da un punto di vista visivo.

Fonti:

www.businesscommunity.it

www.ecodallecittá.it

www.piueconomia.it

www.comune.torino.it

Antonella Casu  Twitter_logo_blue

 

Please follow and like us:
0
Translate »