Crea sito

Uber non molla! lanciata negli Usa la nuova App ‘Freight’ per il trasporto merci su camion

Comment

ESTERO LE CITTA' INTELLIGENTI SMART MOBILE

E’ ancora la multinazionale statunitense a tornare a far parlare di se, dopo le polemiche relative al classico servizio di noleggio auto con conducente (VLC).

Uber infatti, negli ultimi giorni ha lanciato  la sua nuova applicazione chiamata ‘Freight’ , che consente agli utenti di noleggiare i servizi di camionisti per il trasporto di merci e pacchi, il sistema già avviato negli Stati Uniti, Uber merci funziona la tradizionale applicazione Uber: collega autisti di mezzi pesanti e i loro datori di lavoro con persone che vogliono affittare i loro servizi per le consegne.

Dalla multinazionale arrivano le prime rassicurazioni sul servizio: “Questo elimina la ricerca e prenotazione delle merci, che sono spesso la parte più stressante della giornata di un conducente e ciò che prima richiedeva diverse ore e molte telefonate può ora essere compiuto premendo un tasto”.

 

I conducenti, spiega Uber, dovranno sottoporsi a valutazioni e soddisfare determinate condizioni per partecipare al nuovo servizio, non fornendo tuttavia dettagli sulle modalità di tale controllo.

La tariffe di trasporto non sono contrattabili, spiegano Eric Berdinis e Bill Driegert, i due ingegneri di Uber che hanno sviluppato l’applicazione Freight, e se l’annuncio del carico da trasportare viene pubblicato sulla piattaforma, c’è la garanzia che questo non compaia su altre piattaforme o transato su canali tradizionali. Il caricatore può prenotare il trasporto anche per lo stesso giorno, l’autotrasportatore deve essere assicurato e autorizzato nei termini normativi, così come garantire determinati criteri di sicurezza.

C’è da evidenziare che Uber già da tempo ha allargato la sua offerta infatti il servizio di noleggio auto con conducente (VLC) è stato recentemente ampliato con il lancio di consegne di cibo (Uber Eats) inoltre l’azienda statunitense sta partecipando anche allo sviluppo di un veicolo autonomo con la sua controllata Otto, spendendo 680 milioni di dollari con l’obiettivo di mettere sul mercato il pilota automatico per i camion.

 

 

Kerry Wu, analista di CB Insights. Ha commentato positivamente l’offerta di Uber: “La nuova aplicazione cargo Uber si rivolge direttamente al mercato del trasporto merci da parte dei servizi di camion, ma corrieri appunto come UPS e FedEx certamente sorvegliano da vicino questo sviluppo”.

L’applicazione, in questo momento è stata sperimentata in Texas, ma a breve il servizio si estenderà in tutti gli Stati Uniti, mentre ancora non arrivato date certe sullo sbarco in Europa e in Italia.

Per Maurizio Longo, segretario generale di Trasportounito, «Uber Freight si presterebbe bene per chi voglia effettuare trasporti su mezzi sotto 1,5 tonnellate (un Doblò o simile) dove per l’iscrizione all’albo basta un’autodichiarazione di onorabilità e la patente B. Sopra, è un mondo diverso e più codificato, e cambia anche la natura del carico trasportato. Ma nella fascia fino a 1,5 potrebbe essere una rivoluzione nella rivoluzione, perché Uber può collegare due esigenze: da una parte il privato, magari uno studente, che ottiene un guadagno extra organizzandosi un pomeriggio di consegne, e dall’altra i grandi corrieri, che con la crescita delle spedizioni porta a porta alimentate dal commercio digitale proprio presso i privati (quindi mai in orari ufficio, spesso con difficoltà di recapito) sono alle prese con costi molto alti – e qualche impresa è già finita fuori mercato -. Uber darebbe per quel tipo di consegne un mezzo per disporre di una forza lavoro in sostanza temporanea e sostituibile. Un bene, un male? Negli ultimi quattro-cinque anni in questo settore abbiamo visto un cambiamento dietro l’altro, credo che per giudicare sarebbe necessario vedere, se ci sarà, la prova pratica di tutto questo».

Secondo Giampaolo Botta, direttore generale di Spediporto si tratta di «Un strumento come quello promosso da Uber risponde alle necessità di coordinamento e di ottimizzazione presenti nella logistica. Tuttavia va detto che bisogna capire nel dettaglio quali sono le clausole del servizio e come andrebbero modulate con l’esistente: questo perché il mondo dei trasporti è più complesso di quello che può sembrare in apparenza, tutto è già regolato in maniera molto rigida».

 

Fonte:

http://www.lastampa.it/2017/05/21/economia/uber-ci-prova-con-i-camion-il-carico-si-prenota-con-lapp-54GpWE3n5jGjibPQIligpN/pagina.html

http://notizie.tiscali.it/economia/articoli/uber-lancia-in-usa-sua-app-freight-trasporto-merci-camion/

 

Edoardo Desiderio  Twitter_logo_blue

 

Please follow and like us:
0
Translate »