Crea sito

Xiamen. Dalla Cina con furore… O con la bici? Scopriamo insieme la nuova pista ciclabile sopraelevata più lunga del mondo.

Comment

ESTERO LE CITTA' INTELLIGENTI Newsmartlife.it

Secondo gli ultimi dati provvisori relativi agli incidenti stradali forniti da Istat, in Italia si sono verificati 173.892 incidenti stradali con più di tremila vittime e duecentomila feriti. I dati sono piuttosto preoccupanti visto che il numero di vittime cresce per la prima volta dal 2001 e sono sempre più coinvolti soprattutto i ciclisti. Diciamoci la verità, noi tutti automobilisti siamo talvolta abituati a sbraitare contro i ciclisti che “sbucano” dappertutto, ma è anche vero che in molte città italiane non esistono infrastrutture idonee alla tutela della circolazione dei ciclisti.

In questi ultimi tempi sono state tante le città nel mondo che si stanno dotando di piste ciclabili intelligenti. Un primo caso è stato quello della pista ciclabile di Copenhagen che tuttavia ha dovuto attendere più di 8 anni prima di essere accessibile. L’ultimo caso mondiale ha attirato l’attenzione di molti media: stiamo parlando della città di Xiamen, in Cina. Eh già, proprio la stessa Cina che siamo abituati a vedere piena di auto, moto e smog, ha creato in pochi mesi la pista ciclabile sopraelevata più lunga del mondo. Ma vediamo meglio i dettagli…

 

Xiamen: la città cinese amica del green.

Diciamo che una città della Cina, senza smog e senza auto è abbastanza lontana dal nostro immaginario. Eppure tutto questo potrebbe essere possibile a breve. Stiamo parlando di una città di mare e turistica, che si trova di fronte l’isola di Taiwan e con una densità di 2.256,45 abitanti. Xiamen è proprio una delle prime città della Cina ad essersi impegnata per la tutela dell’ambiente commissionando alla compagnia danese Dissing+Weitling il progetto di costruzione della pista ciclabile (stessa società che ha realizzato il “serpentone” di Copenhagen).

 

Sì ma, come funziona?

La pista ciclabile sopraelevata di Xiamen è la più lunga del mondo, con ben 7 chilometri ciclabili, è situata a circa 5 metri di altezza dalla strada ed è sorretta da pilastri, ha 4 corsie di scorrimento ed è larga 4,5 metri. La pista è dotata di cancelli di accesso situati in prossimità di stazioni di trasporto pubblico (autobus e metro) per incentivare all’utilizzo di mezzi di trasporto non inquinanti. Una tra le innovazioni più intelligenti riguarda la registrazione del flusso: infatti la pista di Xiamen ha una capienza massima di 2.000 bici all’ora e, al momento del raggiungimento di tale capienza, i cancelli si chiudono automaticamente per evitare il sovraffollamento, così da permettere al “traffico” della pista di defluire gradualmente. E per concludere in maniera più completa, nei vari ingressi alla pista, viene fornito un servizio di bike sharing. In questo modo si dà la possibilità ai ciclisti di evitare di “caricare” la propria bici, in alcuni casi ingombrante, sui mezzi pubblici e di affittarla direttamente all’accesso della pista ciclabile.

A questo punto non ci resta altro che sottolineare i pregi di una pista ciclabile così ben fatta: possiamo parlare delle tempistiche di costruzione (pochi mesi, a differenza degli 8 anni che la distinguono dalla pista di Copenhagen), sicuramente possiamo parlare anche dell’impatto ambientale dove non solo per il design e per il colore verde della pista che richiama la natura, ma senza dubbio anche per l’incentivo ad utilizzare la bici con la conseguente riduzione dello smog e del traffico autostradale; per non parlare dell’impatto sul turismo e sulla libertà di movimento dei turisti per visitare la città o l’opportunità di movimento che incidono notevolmente anche sul benessere e sulla salute.

Ovviamente il progetto è appena stato inaugurato e per analizzare i primi risultati dovrà passare del tempo, ma già il fatto che anche Shangai sia interessata alla realizzazione di una pista ciclabile non fa altro che farci ben sperare. Nel frattempo che anche l’Italia (così come molti altri Paesi) possa prendere spunto, nel video che segue è possibile ammirare il lavoro realizzato a Xiamen e pensare che davvero questo possa essere l’inizio di un futuro più verde per il nostro Pianeta.

 

 

 

Fonte:

https://www.istat.it/it/files/2016/07/Incidenti-stradali-2015.pdf?title=Incidenti+stradali+-+dati+provvisori+-+19%2Flug%2F2016+-+Testo+integrale+e+nota+metodologica.pdf

http://www.bikeitalia.it/2017/02/16/cina-apre-la-piu-lunga-pista-ciclabile-sopraelevata-al-mondo/

http://siviaggia.it/viaggi/cina-pista-ciclabile-soprelevata-lunga-mondo/172079/

http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2017/02/17131652_small-638×420.jpg

 

 

Beatrice Biasielli  Twitter_logo_blue 

Please follow and like us:
0
Translate »